Author Archive for

08
Giu
08

Andamento termico di maggio 2008

Sono usciti i primi dati (satellitari) relativi alle anomalie termiche del mese di maggio 2008. Argomento trattato su Climate Monitor: Maggio 2008, andamento termico. Gli influssi della Niña si fanno sentire ancora, in questa parte dell’anno, tuttavia stiamo andando incontro ad un Niño debole. Staremo a vedere come proseguirà l’anno, dal punto di vista termico e precipitativo.

Annunci
14
Mag
08

10 motivi per non diventare serrista

Breve elenco di amenità che dovrebbero avallare il pensiero serrista, tratto da Climate Monitor: “468 motivi per temere il peggio“.

Leggiamo insieme la nostra personalissima top ten:

  1. Soffrite di acne? Cambiate pianeta! Il riscaldamento globale peggiorerà la vostra patologia.
    Global Warming and Risks of Severe Acne“;
  2. Il capitolo Africa è impressionante: Africa devastata, Africa minacciata, Africa in guerra. La tragica realtà dei fatti è che non c’è bisogno del riscaldamento globale per poter scrivere titoli come i precedenti. E qui c’è veramente poco da scherzare;
  3. Antartide (gioie e dolori): in Antartide cresce l’erba, in Antartide i ghiacciai crescono ma anche si restringono;
  4. L’oceano Atlantico è meno salato, ma anche più salato;
  5. Bevete birra? Un giorno potreste correre il rischio che ce ne sia di meno, che costi di più e che abbia un gusto differente. In compenso c’è già chi imbottiglia birra con le rinomate acque di fusione della calotta groenlandese: una eccezionale idea di marketing, la “Global Warming Beer“;
  6. E ora un argomento poco climatologico: il numero di circoncisi diminuirà per via del global warming;
  7. Amanti della montagna, sappiate che mentre il Monte Bianco e le Alpi crescono, l’Everest si restringe;
  8. Lo sport? Neanche a dirlo: il football è a rischio e l’hockey all’aperto è addirittura minacciato dal global warming;
  9. Gli scienziati ci garantiscono che il global warming avrà effetti anche sui satelliti e sulla stazione spaziale orbitante. Come? Stiamo rendendo l’alta atmosfera meno densa e quindi il minor attrito accelererebbe il moto dei satelli. Il tutto entro il 2017;
  10. Il riscaldamento globale ha fatto una vittima eccellente, ponendo fine ad uno dei miti più immarcescibili dell’inconscio collettivo. A detta del leggendario, ottuagenario, cacciatore di mostri marini Robert Rines, il mostro di Loch Ness (Nessie per tutti) è morto a causa del global warming. Motivo per il quale all’alba dei suoi 85 ha deciso di non dargli più la caccia.
13
Mag
08

Forzanti astronomiche

Altro illuminante articolo di Guido Guidi, questa volta viene trattato l’argomento delle forzanti astronomiche, scoperte e tanto studiate dallo scienziato Milutin Milankovitch. Un breve estratto da “Teorie consolidate“.

Continua a leggere ‘Forzanti astronomiche’

11
Mag
08

Il clima e le eruzioni vulcaniche

Lava - Image courtesy of Tahoe, MorguefileIeri su Climate Monitor è apparso un interessantissimo intervento, scritto da uno dei lettori del sito. L’argomento è di grande attualità, dal momento che è in corso la spettacolare eruzione del vulcano Chaiten. Nel seguente articolo vengono approfondite alcune storiche eruzioni e le relative conseguenze sul clima terrestre. Ne riporto di seguito il testo. Da Climate Monitor “Il clima e le eruzioni vulcaniche“:

Il 1816 è noto come l’anno senza estate, e non a caso un anno prima, 1815, ci fu l’eruzione del vulcano Tambora, in Indonesia, uno dei più grossi “botti” a memoria d’uomo che si ricordino; immise nell’atmosfera una quantità di ceneri tale da causare la completa oscurità per tre giorni per un raggio di 500 km intorno al vulcano. E’ stato stimato che la titanica eruzione del Tambora (VEI 7) produsse da 69 a 190 Km3 di polvere e cenere che, introdotte nella circolazione generale dell’atmosfera, generarono un velo intorno al globo terrestre. La permanenza delle particelle di cenere e gas in sospensione causò l’abbassamento della temperatura media mondiale di più di un grado con forti danni per l’agricoltura.

Continua a leggere ‘Il clima e le eruzioni vulcaniche’

09
Mag
08

5 must-read articles on climate change

Here I’m linking 5 great articles on climate change and climatology, written by the famous Italian meteorologist Guido Guidi.

  1. Un inverno vero
  2. L’eresia dell’evidenza
  3. Houston we have a problem…
  4. Stratospheric Sudden Warmings
  5. Ghiaccio o news alla deriva?

I’d like to raise your attention on article #4.

Continua a leggere ‘5 must-read articles on climate change’

09
Mag
08

Welcome back!

Dopo un lungo periodo di assenza (in realtà ero in esilio qui, qui e qui), ricomincio a scrivere su “L’angolino”. Argomenti in libertà, giusto per tenere una traccia di tutto il mio workflow: dalle feste con gli amici, alle simulazioni climatiche, dalla partitella di calcio, al convegno di climatologia. Buona lettura e buona permanenza.




settembre: 2017
L M M G V S D
« Giu    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Blog Stats

  • 177 hits

RSS MTG Climate

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.